Siamo arrivati a questo punto?

Raramente scrivo sul mio blog, ancor più raramente scrivo di politica, ma ora siamo arrivati ad un punto di non ritorno: se non cambiamo le cose ora, non cambieranno mai più.

Siamo arrivati a questo punto, non c’è niente da fare, ma possiamo e dobbiamo fare qualcosa per cambiare la situazione e riportarla dalla nostra parte.

Prendo spunto da questa intervista al TG1: https://www.youtube.com/watch?v=xqFV2SlKh3o
Una compassionevole, ma seria e decisa Boldrini che parla degli episodi accaduti recentemente in parlamento.

La prima cosa che dice il presidente della camera dei deputati è che può accadere tutto questo “quando un gruppo d’opposizione non sa utilizzare gli strumenti che sono messi a disposizione dal regolamento e dalla costituzione”.
Non è la verità dei fatti: può accadere tutto questo quando un gruppo d’opposizione NON PUO’ utilizzare gli strumenti che sono messi a disposizione dal regolamento e dalla costituzione.

E continua dicendo di aver fatto la cosa giusta, l’interesse degli italiani…
NO, lei non ha fatto la cosa giusta, non ha fatto l’interesse degli italiani: la seconda rata dell’IMU e la rivalutazione di banca d’italia sono argomenti completamente scollegati (infatti il decreto essendo disomogeneo è pure anticostituzionale), le coperture della seconda rata dell’IMU sono l’aumento delle accise sulla benzina e della tassazione per le imprese… potevano, anzi DOVEVANO, essere due decreti distinti: ieri l’abolizione della seconda rata dell’IMU, magari da approvare con urgenza, ed oggi la rivalutazione di banca d’italia, potevate e DOVEVATE farlo in due giorni diversi, visto che NOI VI PAGHIAMO TUTTI I GIORNI.

Conclude con una scontata considerazione sulla messa in stato di accusa per napolitano…
…solidarietà per lui e non per la sua collega picchiata in parlamento.

La messa in stato di accusa per napolitano è un atto dovuto, visto che è il primo a firmare decreti incostituzionali… per il resto delle accuse si vedrà… e spero proprio che sia innocente vista la loro gravità, tanto per la sanzione di rimozione dall’incarico è sufficiente l’aver firmato decreti incostituzionali.

Ricordo alla signora boldrini che il compito del presidente della camera e quello di tutti i parlamentari è di FARE LEGGI EQUE E GIUSTE E SOPRATTUTTO RICHIESTE DAL POPOLO e non fare i PASSACARTE di soggetti con altri interessi rispetto ai nostri, CHE SIAMO I VOSTRI DATORI DI LAVORO.

Annunci